NEWS

29 gen 2018

AGeSPI e i sindacati di categoria siglano il nuovo contratto nazionale

Sarà in vigore fino al 31 dicembre 2019 l’accordo triennale per il rinnovo del CCNL siglato da AGeSPI (Associazione Gestori Sociosanitari e cure Post Intensive) e dai sindacati di categoria OO.SS. FP CGIL, Fisascat CISL, UILTuCS e UILFPL. L’intesa avrà efficacia retroattiva, con decorrenza dal 1° gennaio 2017.

Questo accordo ridisegna il trattamento normativo del personale socio sanitario assistenziale nel segno dell’innovazione”, commenta con soddisfazione Mariuccia Rossini, Presidente AGeSPI Nazionale. “In particolare, il nuovo contratto aggiorna le norme per il personale specializzato nell’assistenza alle persone in stato di disagio sociale, con disabilità e non auto sufficienti”.

Il trattamento normativo

“L’intesa mira alla riqualificazione del settore socio assistenziale sia attraverso la ridefinizione dei criteri di inquadramento contrattuale e di valorizzazione degli operatori, sia attraverso l’aggiornamento dei percorsi formativi”, prosegue la Presidente.

Fra i punti chiave disciplinati dall’accordo spiccano:

  • l’adeguamento alle recenti normative per gli operatori di assistenza generica (in linea, ad esempio, con la DGR 7776 del 17.01.2018 di Regione Lombardia)
  • una maggior tutela dei professionisti Senior grazie ad una specifica organizzazione del lavoro e all’assegnazione dei turni di lavoro in fasce orarie “ad hoc”
  • il calcolo del periodo di comporto, inteso come durata massima della malattia contrattualmente consentita, verrà effettuato adottando criteri speciali per tutelare gli operatori affetti da patologie oncologiche, in stato di gravidanza e in ricovero ospedaliero
  • l’adeguamento alla giurisprudenza consolidata in materia di retribuibilità dei tempi di vestizione dei dipendenti.
  • la semplificazione dei criteri per l’inquadramento contrattuale degli operatori e abolizione dei livelli 5s e 6s
  • il perfezionamento dei percorsi di formazione, anche nell’ambito dell’apprendistato
  • il riconoscimento delle unioni civili sulla base della legislazione nazionale e dei diritti di lavoro
  • Il trattamento economico

L’accordo prevede:

  • il riconoscimento agli operatori di livello “4° super” di 75 euro lordi da corrispondere nelle seguenti trance: 30 euro all’ 01.01.18; 18 euro al 01.01.19; 12 euro al 01.07.19; 15 euro all’ 01.01.20
  • l’arrotondamento degli scatti di anzianità e della indennità di reperibilità; inserimento della sanità integrativa

Scarica il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro

Per informazioni in merito al contratto scrivere a segreteria@agespi.it